Prima volta per le Arciere, ed Asti si tinge di rosa

L’inverno, si sa, è la stagione del football da sempre, le partite che rimangono più impresse nella memoria di giocatori e tifosi sono sempre quelle con le temperature e le condizioni climatiche più rigide.

Quelle di domenica 3 dicembre 2017 però non saranno ricordate solo per le condizioni in cui si sono giocate, ma anche e soprattutto perchè sono state le prime due partite ufficiali delle Arciere Asti, che si sono misurate con le Pirates Savona e le Underdogs Bologna.

Un triangolare che ha visto le Arciere uscire sconfitte entrambe le volte sul tabellone (6-18 contro le liguri; 6-41 contro le emiliane, campionesse d’Italia in carica), ma ha dato sia alle giocatrici in prima persona, sia al coaching staff, un punto di partenza da cui partire per crescere e migliorare sempre di più.

A differenza di cosa si potrebbe pensare vedendo i punteggi finali, la situazione non è affatto delle più tragiche, tutt’altro; le astigiane avevano davanti il loro primo vero impegno da squadra e non si sono fatte trovare impreparate dimostrando di essere una squadra unita e combattiva, qualità che ormai si può dire siano un marchio di fabbrica del football astigiano.

Tra le note positive vanno sottolineate il primo touchdown ufficiale avvenuto su ritorno di intercetto, il premio di MVP, miglior giocatrice difensiva, assegnato ad una delle piemontesi che si è fatta sentire anche in fase offensiva, mettendo a segno un touchdown su corsa, e una voglia di lottare fino alla fine su ogni yard e su ogni azione.

Hanno dimostrato all’Italia del football e a loro stesse, che ci sono, che sono una squadra, e che sono pronte anche a lottare nel fango per conquistare quello che vogliono senza soste nè esitazioni.

Il prossimo appuntamento è a Savona il 28 gennaio 2018 e sarà dinuovo battaglia.

Il percorso ormai è tracciato e le Arciere sono pronte ad affrontarlo unite consapevoli che il lavoro duro e l’impegno, come quelli di questi mesi, ripagano sempre; tutto dipende da loro, se rimarranno unite come lo sono state domenica e continueranno ad avere la stessa fame e voglia di lottare si toglieranno delle grandi soddisfazioni.

Attente, compagini del football rosa made in Italy, le Arciere ci sono e hanno iniziato a far sentire la loro voce e i loro caschi.

Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

No Replies to "Prima volta per le Arciere, ed Asti si tinge di rosa"


    Got something to say?

    Some html is OK